Perché è importante la nutrizione per i pazienti con tumori del sangue?

Perché è importante la nutrizione per i pazienti con tumori del sangue?

L’alimentazione svolge un ruolo fondamentale nel supportare i pazienti con tumori del sangue durante e dopo i trattamenti chemioterapici e radioterapici.

Ecco alcuni dei motivi:

  • Contrastare gli effetti collaterali: I trattamenti antitumorali possono causare una serie di effetti collaterali che influenzano l’alimentazione, come nausea, vomito, diarrea, stitichezza, perdita di appetito, difficoltà di masticazione e deglutizione, e infiammazione delle mucose. Un’alimentazione personalizzata può aiutare ad alleviare questi sintomi e migliorare la tolleranza ai cibi.
  • Mantenere un buono stato nutrizionale: La malnutrizione è una complicanza comune nei pazienti con cancro e può compromettere l’efficacia dei trattamenti e la qualità della vita. Una dieta ricca di nutrienti essenziali aiuta a mantenere la forza, la massa muscolare e il sistema immunitario, favorendo la guarigione e il recupero.
  • Gestire l’aumento di peso: Alcuni chemioterapici, in particolare i corticosteroidi, possono causare aumento di peso. Un piano alimentare personalizzato può aiutare a controllare il peso e ridurre il rischio di obesità e delle sue complicanze.
  • Migliorare la qualità della vita: Un’alimentazione sana e bilanciata può aumentare i livelli di energia, ridurre la fatica e migliorare l’umore e il benessere generale, favorendo una migliore qualità della vita durante e dopo il trattamento.

L’ambulatorio nutrizionale di Ematologia a Pesaro, realizzato con il contributo di AIL e sotto la supervisione del Dr. Visani e del Dr. Isidori, offre un servizio di supporto nutrizionale personalizzato per i pazienti con tumori del sangue.

Un biologo nutrizionista esperto valuterà le esigenze individuali di ogni paziente, tenendo conto del tipo di tumore, dei trattamenti in corso, degli effetti collaterali sperimentati e delle abitudini alimentari preesistenti. Sulla base di questa valutazione, verrà elaborato un piano alimentare personalizzato che includa consigli pratici su:

  • Scelta degli alimenti: Quali cibi sono più indicati e quali è meglio evitare per gestire gli effetti collaterali e soddisfare le esigenze nutrizionali.
  • Modalità di assunzione: Come suddividere i pasti, la quantità da consumare e consigli per cucinare e consumare i cibi in modo sicuro e appetibile.
  • Idratazione: Quanto e come bere liquidi per mantenere un corretto stato di idratazione.
  • Supplementazione nutrizionale: Se necessario, l’integrazione di specifici nutrienti per colmare eventuali carenze e supportare il trattamento.

L’ambulatorio offre anche un servizio di supporto psicologico per aiutare i pazienti ad affrontare le sfide emotive legate ai cambiamenti alimentari e al trattamento del cancro.

L’obiettivo del servizio di nutrizione è quello di aiutare i pazienti con tumori del sangue a mantenere una corretta alimentazione durante il loro percorso di cura, migliorando la loro qualità di vita e favorendo un recupero ottimale.

Dott.ssa Federica Loscocco

(biologa presso l’Ematologia e Centro Trapianti di Midollo Osseo di Pesaro, diretto dal Dr. Giuseppe Visani

Condividi questo post